Arredamento oro, IN o OUT?

Arredamento oro, IN o OUT?

Raffinato e chic, l’arredamento oro è stato nel corso della storia molto apprezzato. Dagli antichi greci che consideravano la tinta oro simbolo di perfezione divina, ai primi decenni del Novecento quando la ricca borghesia utilizzava tonalità oro per esaltare i loro grandi saloni sfarzosi. Ma se stai leggendo questo articolo la domanda che ti starai facendo è: l’arredamento oro è in o out?

Simbolo di ricchezza, ma anche elemento che dona luce, calore e vitalità. L’arredamento oro è ancora alla moda? Continua a leggere il nostro articolo del magazine eenterior e scopri come abbinare questa tinta insolita al tuo arredamento.

ines_34-55_m325_ines_cus_34-55cus_1

In foto: Sedia Ines di Bontempi

Perché scegliere l’arredamento oro

Spesso abbinato a nuove finiture sul mercato come l’ottone anticato e il bronzo spazzolato, l’arredamento oro è stato il vero grande protagonista del 2020 ed è tutt’ora elemento di tendenza nelle nostre case. Certamente richiamo al luxury e all’amore per le cose di pregio, il colore oro è diventato in realtà in grado di abbinarsi a stili molto diversi, anche lontani dal luxury come lo stile industrial.

delta_53-32_m328_l109_ines_34-55_m325_ines_cus_34-55cus_blow_56-22_m352_v001

In foto: Tavolo Delta, Sedia Ines e Lampada Blow di Bontempi

Se scegli un arredamento minimal caratterizzato da elementi in metallo e colori neutri come il bianco e il nero, aggiungere una punta di oro può conferire luminosità al tuo ambiente. Un esempio? La lampada Phant di La Forma con basamento in marmo e braccio oro impreziosisce un ingresso essenziale e dalle forme geometriche.  

phant_2_
phant

Come abbinare l’oro nell’arredamento

Il colore oro, così come il bronzo e l’ottone, può essere utilizzato come elemento di pregio, sia come tinta delle pareti che nell’arredamento vero e proprio. È però importante non esagerare, ma capire come abbinarlo al meglio per impreziosire il tuo interior.

cubric

In foto: Madia Cubric, Lampada da tavolo Bubble T, Specchio Trapezio di Riflessi

L’arredamento oro si abbina bene a tinte neutre, come il grigio, il bianco o il beige. Questi colori permettono all’arredo oro di risaltare senza però risultare pacchiano.

Se invece ti piacciono gli abbinamenti eccentrici, puoi sempre osare con una combinazione di oro e colori anche più forti, come il rosa o il rosso. Guarda con i tuoi occhi!

stilo24

In foto: Lampada Stilo, Tavolo Treble di Riflessi

Oro e arredamento: esempi di design

L’arredamento oro è spesso utilizzato come decoro o dettaglio, che possa illuminare e impreziosire l’ambiente. Un trend di moda quest’anno sono infatti le lampade di colore oro. Vari brand le hanno già introdotte a catalogo, come Riflessi che lo propone nella finitura oro satinato galvanico in quasi tutte le sue lampade.

lampada-a-sospensione-bubble-s-riflessi
s24

Altri colori che vengono spesso proposti abbinati all’oro sono il bronzo e l’ottone. L’abbinamento viene spesso limitato ai dettagli, che siano le gambe del tavolo e delle sedie o la cornice di uno specchio. Alcuni brand che propongono queste tinte sono Bontempi Casa, con le finiture ottone anticato e ottone scuro, ma anche Cattelan Italia con la nuova finitura Brushed Bronze.

wish_magnum_2_2

In foto: Specchio Wish, Lampada Planeta P di Cattelan Italia

Sei fan dell’arredamento oro? Faccelo sapere sui nostri social o scrivici su Whatsapp al 370 374 97 00 per consigli e abbinamenti!

← Precedente Successivo →
*